Home / Riscaldamento / Riscaldamento elettrico / Riscaldamento a infrarossi / Guida / Come valutare il numero e la potenza dei radiatori a infrarossi in una stanza ? (españolfrançaisenglish)

Valutate facilmente il numero di radiatori elettrici e la potenza termica necessaria per le vostre esigenze

Condividi

Valutare il fabbisogno di potenza ideale di un radiatore elettrico è un atto preliminare necessario a qualsiasi acquisto. Determinate facilmente il numero di radiatori e la loro potenza eseguendo una valutazione rapida e semplice della potenza. Si prega di notare che il successo del vostro progetto dipenderà almeno tanto dalla tecnologia del sistema di riscaldamento scelto, dal posizionamento del radiatore, quanto dalla potenza e dalle prestazioni del radiatore stesso. Seguite la guida…

Sommario:

  • Perché determinare la potenza giusta per i vostri futuri radiatori elettrici?
  • La potenza: un elemento necessario ma non sufficiente. 5 altri parametri aggiuntivi essenziali…
  • Breve panoramica delle 2 principali tecnologie di riscaldamento elettrico: convezione e radiazione
  • Tabella per determinare la potenza del radiatore elettrico secondo la configurazione della stanza
  • Posizionamento ideale del radiatore nella stanza
  • Scaricare il modulo per una valutazione professionale della potenza al 100% su misura

Perché determinare la potenza giusta per i vostri futuri radiatori elettrici?

+ Il sovradimensionamento è inutile. La « giusta potenza » vi permette di:

  • guadagnare spazio vitale. Se il radiatore è meno potente, sarà più piccolo.
  • ridurre il vostro budget. Meno potente sarà anche più economico da acquistare.

– Il sottodimensionamento è « rischioso ». La « giusta potenza » vi permette di:

  • massimizzare il comfort termico degli occupanti.
  • prevedere una riserva di potenza utile in caso di inverni eccezionalmente rigidi o di necessità occasionali.
Perché determinare la potenza giusta per i vostri futuri radiatori elettrici?

La nostra guida di calcolo qui sotto risponderà alla vostra richiesta specifica (stanza, necessità di comfort), qualunque sia la tecnologia del radiatore che avete scelto.

La potenza non è l’elemento sufficiente. 5 altri parametri aggiuntivi che sono essenziali per un progetto di riscaldamento di successo…

Tutto sommato, ci sono 5 elementi che devono essere presi in considerazione in qualsiasi progetto di riscaldamento elettrico con radiatori!

  1. La configurazione della stanza da riscaldare (funzione, dimensioni, altezza del soffitto, qualità dell’isolamento).
  2. Le esigenze degli occupanti in termini di temperatura di comfort (T ambiente = 21°C, 22°C, ecc.).
  3. La tecnologia di riscaldamento scelta (esempio: 1400W con un convettore; equivalente a 700W con un radiatore a infrarossi di alta gamma).
  4. Il rendimento del radiatore (20 a 50% di differenza di rendimento tra 2 radiatori della stessa tecnologia).
  5. Il posizionamento del radiatore nella stanza (a rischio di degradare le prestazioni).

Breve panoramica delle 2 principali tecnologie di riscaldamento elettrico: convezione e radiazione

Il video sulla destra mostra:

  • il principio del riscaldamento a convezione (il più comune) dove l’aria fredda nella parte inferiore del radiatore è riscaldata dal contatto con il riscaldatore, poi più leggera dell’aria si accumula (inutilmente) al soffitto e ricade giù mentre si raffredda.
  • il principio del riscaldamento per irraggiamento (infrarossi) è molto più efficiente in termini di comfort e consumo.

Principio del riscaldamento radiante – Differenze dalla convezione

Tabella per determinare la potenza del vostro radiatore elettrico

Un radiatore elettrico confortevole ha la potenza giusta per la configurazione della stanza e le esigenze degli occupanti

La tabella seguente è presentata secondo 2 modi di produzione di calore: convezione e radiazione, che sono le 2 tecnologie di emissione di calore sul mercato. La metodologia che segue è presa direttamente dai produttori. Include un’incertezza di circa il 10% sulla qualità dell’isolamento.

Qualunque sia la tecnologia del radiatore, esso mira a compensare la perdita di calore della casa (= guasti all’isolamento). Pertanto, la tabella seguente prende in considerazione la temperatura media più fredda dell’anno nel dipartamento (secondo la storia della regione). Questa nozione è chiamata temperatura di base esterna.

Stanza de riscaldare Fabbisogno di potenza in Watt/m² (*) a seconda della tecnologia e del livello di isolamento con radiatori efficienti in ogni categoria
Soggiorno, Sala da pranzo, Cucina, Ufficio, WC (T a 21°C)
  • Radiatori di tipo « Convezione »: livello di isolamento [eccellente / bueno / medio / scarso]:
    • [ 80 Watts/m² a 110 Watts/m² ]
  • Radiatori di tipo « Radiazione » (a infrarossi):
    • [ 45 Watts/m² a 75 Watts/m² ]
Bagno, area benessere (T a 22°C)
  • Radiatori di tipo « Convezione »: livello di isolamento [eccellente / bueno / medio/ scarso]:
    • [ 85 Watts/m² a 120 Watts/m² ]
  • Radiatori di tipo « Radiazione » (a infrarossi):
    • [ 50 Watts/m² a 70 Watts/m² ]
Camera (T a 19°C)
  • Radiatori di tipo « Convezione »: livello di isolamento [eccellente / bueno / medio / scarso]:
    • [ 75 Watts/m² a 90 Watts/m² ]
  • Radiatori di tipo « Radiazione » (a infrarossi):
    • [ 45 Watts/m² a 60 Watts/m² ]
Mobil Home, Barca, Spazi atipici (T a 20°C)
  • Radiatori di tipo « Convezione »: livello di isolamento [eccellente / bueno / medio / scarso]:
    • [ 90 Watts/m² a 120 Watts/m² ]
  • Radiatori di tipo « Radiazione » (a infrarossi):
    • [ 65 Watts/m² a 75 Watts/m² ]

La tabella di cui sopra serve come base. Il valore identificato nella tabella dovrebbe poi essere aggiustato con i seguenti elementi aggiuntivi.

Importanti regole di calcolo aggiuntive:

  • Aree geografiche (codice postale):
    • Aggiungere il 5% di potenza per i seguenti dipartimenti italiani: 08 Emilia Romagna, 10 Umbria, 11 Marche, 13 Abruzzo, 14 Molise.
    • Aggiungere il 10% di potenza per i seguenti dipartimenti italiani: 01 Valle d’Aosta , 02 Piemonte, 04 Lombardia, 05 Trentino-Alto Adige, 06 Veneto, 07 Friuli-Venezia Giulia.
    • Altitudine: aggiungere il 10% per ogni 500 metri di altitudine dopo i 1500 metri.
  • 2.5 metri < altezza del soffitto < 3 metri: aggiungere 10% di potenza. Oltre a ciò, aggiungere il 10% ogni 50 cm ed evitare assolutamente il riscaldamento per convezione (convezione, inerzia, accumulo, ecc.) con il rischio che il calore venga accumulato inutilmente nel soffitto.
  • Numero di pareti fredde (cioè le pareti in contatto diretto con l’esterno). Da 3 pareti fredde aggiuengere 10% di potenza in più. Il soffitto è visto come una parete fredda per gli appartamenti all’ultimo piano.
  • Orientamento al sole: se la stanza è rivolta al SUD e ha più di 3 ore di luce solare significativa (che entra nella stanza), allora dedurre il 10% della potenza. Se la stanza è rivolta al NORD, aggiungere il 10% in più di potenza.
  • La temperatura target desiderata (ambiente):
    • T ambiente di 21°C = suivez le tableau
    • T ambiente > a 21°C = aggiungere 7% di potenza per ogni grado aggiuntivo desiderato.
    • T ambiente < a 21°C = dedurre 7% di potenza per ogni grado inferiore desiderato.

(*) Dettagli del livello di isolamento (dell’involucro = pareti, pavimento, soffitto):

  • [Eccellente]: case passive, BBC Effinergie+, abitazioni che superano gli standard e i regolamenti termici attualmente in vigore (cioè RT2012)
  • [Buono]: alloggi costruiti dopo il 2010, alloggi RT2012 (norme termiche minime attualmente in vigore).
  • [Medio]: abitazioni costruite tra il 2000 e il 2010
  • [Scarso]: abitazioni costruite prima del 2000
  • Naturalmente, questa classificazione deve essere adattata caso per caso.
  • Nel caso di una ristrutturazione, la data di costruzione non è più importante, solo l’anno della ristrutturazione viene preso in considerazione (supponendo che la ristrutturazione sia stata effettuata secondo le norme termiche in vigore in quell’anno).

Si prega di notare. Per gli spazi complessi da riscaldare (vedere sotto), le regole applicabili non sono più le stesse.

  • I soffitti molto alti (> 4 metri).
  • Spazi interni aperti molto grandi (e grandi superfici di pavimento).
  • Edifici molto poco isolati, difficile da isolare o semplicemente non isolati.
  • Locali con apertura e chiusura continua verso l’esterno.
  • Locali all’aperto che sono coperti e talvolta esposti al vento.

>> vedere l’articolo dedicato: « come riscaldare spazi complessi »

Esempi di progetti reali di dimensionamento del riscaldamento elettrico

Esempio Progetto reale n°1: Appartamento a Firenze

Caratteristiche della stanza da riscaldare: soggiorno (soffitto alto 3 m), con pochissimo isolamento (non conforme agli standard attuali), senza un significativo guadagno solare. La stanza ha solo una parete fredda verso l’esterno (la parte anteriore dell’edificio poiché l’edificio è adiacente su entrambi i lati). Temperatura ambiente desiderata: 21°C. Superficie della stanza: 15 m² (L = 5 metri x l = 3 metri)

  • Calcolo con radiatori a convezione di qualità convenzionali / Potenza di base utilizzata (vedere la tabella): 100 Watts per m² +10% altezza del soffitto = 110 Watts per m², cioè un radiatore di circa 1700 Watt (110 W per m² x 15 m²).
  • Calcolo con radiatori a infrarossi di alto rendimento / Potenza di base utilizzata (vedere la tabella): 65 Watts per m² +10% altezza del soffitto = 71 Watts per m², cioè un radiatore di circa 1000 Watts (71 W per m² x 15 m²).

Esempio Progetto reale n°2: Nuova casa a Milano

Caratteristiche della stanza da riscaldare: camera da letto (2.4 m di altezza del soffitto), con un buon isolamento (dal 2009), senza un significativo guadagno solare (esposto a nord). La stanza ha solo una parete fredda verso l’esterno. Temperatura ambiente desiderata: 20°C. Superficie della stanza: 10 m² (L = 3.2 metri x l = 3.1 metri)

  • Calcolo con radiatori a convezione di qualità convenzionali / Potenza di base utilizzata (vedere la tabella): 80 Watts per m² +5% (area geografica) = 84 Watts per m², cioè un radiatore di circa 840 Watts (84 Watts per m² x 10 m²).
  • Calcolo con radiatori a infrarossi di alto rendimento / Potenza di base utilizzata (vedere la tabella): 55 Watts per m² +5% (area geografica) = 58 Watts per m², cioè un radiatore di circa 580 Watts (58 Watts per m² x 10 m²).
Esempio Progetto reale n°2: Nuova casa a Milano
Esempio Progetto reale n°2: Nuova casa a Milano
Esempio Progetto reale n°2: Nuova casa a Milano

Esempio Progetto reale n°3: Seconda casa in Toscana

Caratteristiche della stanza da riscaldare: soggiorno cucina aperta (2.7 m di altura del soffitto media soffitto inclinato), con un isolamento medio (ristrutturato nel 2005), senza un significativo guadagno solare (anche se esposto a sud). La stanza ha 3 pareti fredde verso l’esterno. Temperatura ambiente desiderata: 21°C. Superficie della stanza: 35 m² (L = 6.5 metri x l = 5.5 metri)

  • Calcolo con radiatori a convezione di qualità convenzionali / Potenza di base utilizzata (vedere la tabella): 90 Watts per m² +5% (altura del soffitto) + 10% (3 pareti fredde) = 105 Watts per m², cioè circa 3700 Watts (105 Watts per m² x 35 m²). 2 radiatori di 1500 Watts nel soggiorno / sala da pranzo + 1 radiatore di 1000 Watts nella cucina.
  • Calcolo con radiatori a infrarossi di alto rendimento / Potenza di base utilizzata (vedere la tabella): 60 Watts per m² +5% (altura del soffitto) + 10% (3 pareti fredde) = 70 Watts per m², cioè circa 2450 Watts (70 Watts per m² x 35 m²). 2 radiatori di 1000 Watts nel soggiorno e 1 radiatore di 450 watts nella cucina.
Esempio Progetto reale n°4: Padiglione degli anni '80 a Torino
Esempio Progetto reale n°4: Padiglione degli anni '80 a Torino

Esempio Progetto reale n°4: Padiglione degli anni ’80 a Torino

Caratteristiche della stanza da riscaldare: bagno (2.5 m di altura del soffitto), con un scarso isolamento (ristrutturazione parziale nel 2000), senza un significativo guadagno solare (anche se esposto a sud). La stanza ha 3 pareti fredde sull’esterno. Temperatura ambiente desiderata: 23°C. Superficie della stanza: 9 m² (L = 3 metri x l = 3 metri)

  • Calcolo con radiatori a convezione di qualità convenzionali / Potenza di base utilizzata (vedere la tabella): 110 Watts per m² +10% (regione) + 10% (3 pareti fredde) + 14% (per raggiungere 23°C) = 150 Watts per m², cioè circa 1350 Watts (150 W per m² x 9 m²). Cioè 1 radiatore di 1500 W.
  • Calcolo con radiatori ad infrarossi di alto rendimento / Potenza di base utilizzata (vedere la tabella): 75 Watts per m² +10% (regione) + 10% (3 pareti fredde) + 14% (per raggiungere 23°C) = 100 Watts per m², cioè circa 900 Watts (100 W per m² x 9 m²). Cioè 1 radiatore di 900 W.
radiateur electrique salle de-bain

Prestazioni dei radiatori elettrici: consigli per l’acquisto

1) Non raccomandiamo l’uso di convettori.

2) Per la gamma di radiatori inerziali, radiatori a calore dolce o alcuni pannelli radianti, raccomandiamo i radiatori elettrici con il labelDirettiva Europea EcoDesign Lot 20 (Direttiva UE 2015/1188) (rilevamento presenza/assenza, rilevamento finestra aperta, indicazione del consumo).

nf performancenf electricite performance

Prestare attenzione al coefficiente di idoneità che riflette le prestazioni del radiatore e che dovrebbe essere il più basso possibile. Per saperne di più.

3) Per la famiglia dei radiatori radianti ad alte prestazioni, raccomandiamo la sottofamiglia dei radiatori a infrarossi lontani. In questa famiglia raccomandiamo radiatori con un tasso di radiazione certificato > 50%. Poiché questo elemento non è regolato da una norma, si raccomanda di richiedere uno studio per giustificare il tasso di radiazione dichiarato dal distributore. Questi radiatori non possono fornire il coefficiente di idoneità perché non hanno un termostato sul radiatore (che ha molti vantaggi). Poiché i principali produttori sono tedeschi e austriaci, la certificazione CE e TUV è la norma.

Leggere l’articolo su I migliori radiatori elettrici?

Posizionamento ideale del radiatore nella stanza

Il corretto posizionamento del radiatore influenza il comfort e il consumo

Il corretto posizionamento del radiatore influenza il comfort e il consumo

La posizione del radiatore nella stanza non deve essere trascurata perché, a seconda della tecnologia o del sistema di riscaldamento scelto, può avere un’influenza significativa sul rendimento finale (comfort e consumo).

Per i radiatori con tecnologie convenzionali (convettori, radiatori a inerzia, riscaldatori ad accumulo, ecc.) il posizionamento è meno importante che per i radiatori con alti tassi di radiazione. Infatti, i convettori riscaldano gradualmente il volume della stanza. Una volta che l’aria calda si è accumulata (inutilmente) sul soffitto, la stanza viene gradualmente « riempita » di aria calda.

Tuttavia, questo principio consuma molta energia e raramente fornisce un comfort duraturo mantenendo una temperatura uniforme nel tempo e nello spazio.

Per i radiatori ad alta radiazione (come i radiatori a infrarossi lontani), il posizionamento è essenziale perché il principio si basa sull’accumulo di energia nel pavimento, le pareti, il soffitto, ecc. Il calore è quindi distribuito uniformemente in tutta la stanza. Pertanto, il radiatore dovrebbe essere posizionato in modo tale che il maggior numero possibile di aree della stanza sia coperto dalla sua radiazione.

Leggere l’articolo su Il posizionamento ideale di un radiatore radiante

Scaricare il modulo in bianco per ottenere il fabbisogno di potenza professionale al 100%

Prima di acquistare un radiatore, è consigliabile ricorrere ai servizi di un esperto (idealmente il produttore, un distributore autorizzato, un installatore, ecc.) per valutare il numero di radiatori necessari, la loro potenza e il loro posizionamento nella stanza.

Questo può essere fatto completamente a distanza se si forniscono i dati fattuali necessari. Con gli elementi scaricabili qui sotto (che possono essere accompagnati da piani architettonici, semplici schizzi e/o foto) l’esperto sarà in grado di calcolare la potenza adeguata in base alla tecnologia di riscaldamento elettrico che propone.

SCARICARE IL QUESTIONARIO DEL FABBISOGNO DI POTENZA da fornire al professionista:

QUESTIONARIO DEL FABBISOGNO DI POTENZA da fornire al professionista:

cliccare sull’immagine per scaricare

QUESTIONARIO DEL FABBISOGNO DI POTENZA da fornire al professionista:

(formato raccomandato Excel o GSheet)

cliccare sull’immagine per scaricare

 

QUESTIONARIO DEL FABBISOGNO DI POTENZA da fornire al professionista:

cliccare sull’immagine per scaricare

È anche possibile ricorrere ai servizi di uno studio di progettazione che realizzerà una valutazione termica tenendo conto della perdita di calore reale di ogni stanza. La potenza termica necessaria per ogni stanza è determinata. I radiatori corrispondenti sono poi proposti.

Per saperne di più sui radiatori e il riscaldamento elettrico

File esperto: Quali sono le caratteristiche del radiatore ideale?

File esperto: Perché e come aumentare la temperatura percepita in una stanza riscaldata?

Quali radiatori elettrici sono conformi alla direttiva europea EcoDesign?

File esperto: Come si possono riscaldare in modo efficiente spazi complessi o molto difficili da isolare?

File esperto: Come riscaldare una veranda in modo efficiente?

Come scegliere un radiatore a infrarossi: I migliori radiatori a infrarossi

Scoprire le ultime innovazioni delle principali aziende di riscaldamento elettrico

degxel
heat4all
chauffage thermor

IT-FOX65

Résumé
COME VALUTARE LA POTENZA OTTIMALE DI UN RADIATORE ELETTRICO IN UNA STANZA?
Titre de l'article
COME VALUTARE LA POTENZA OTTIMALE DI UN RADIATORE ELETTRICO IN UNA STANZA?
Description
Valutate facilmente il numero di radiatori elettrici e la potenza termica necessaria per le vostre esigenze Perché determinare la potenza giusta per i vostri futuri radiatori elettrici? La potenza: un elemento necessario ma non sufficiente. 5 altri parametri aggiuntivi essenziali… Breve panoramica delle 2 principali tecnologie di riscaldamento elettrico: convezione e radiazione Tabella per determinare la potenza del radiatore elettrico secondo la configurazione della stanza Posizionamento ideale del radiatore nella stanza Scaricare il modulo per una valutazione professionale della potenza al 100% su misura
Auteur
Foxof
Foxof
Meilleures innovations pour l’habitat