Home / Riscaldamento / Riscaldamento elettrico / Regolazione / Controllo del riscaldamento elettrico con un termostato connesso a Google Nest  (españolfrançaisenglish)

Gestione del riscaldamento elettrico con un termostato intelligente connesso NEST di Google

Condividi

Termostato intelligente connesso NEST di Google

I termostati intelligenti connessi al termostato Google NEST Learning stanno diventando sempre più popolari nel mercato europeo. Infatti, il termostato «intelligente» incorpora funzionalità di autoapprendimento abbinate a un algoritmo predittivo in grado di anticipare il fabbisogno di riscaldamento della casa in base alle condizioni meteorologiche, alla temperatura, all’umidità, alla curva di riscaldamento della casa dovuta alla sua inerzia, nonché alle vostre abitudini di vita.

Questo termostato punta quindi alla facilità d’uso e al risparmio energetico. Grazie all’applicazione gratuita Nest, è possibile controllare il termostato a distanza, poiché è collegato al WIFI di casa. Consente inoltre di ricevere un riepilogo mensile dei consumi energetici.

Termostato intelligente connesso Google NEST

Termostato intelligente connesso Google NEST

 

Per lungo tempo incompatibile con i radiatori elettrici, la soluzione si è evoluta. Questi termostati non sono più riservati alle caldaie (controllate da contatto pulito).

Google NEST e Heatlink

Un termostato Google NEST Learning viene normalmente fornito con una scatola aggiuntiva chiamata HeatLink (3 versioni).

Termostato intelligente connesso Google NEST

Termostato intelligente connesso Google NEST

Il Heat Link è il dispositivo che controlla l’avvio e l’arresto del sistema di riscaldamento. I termostati Nest venduti nell’Unione Europea possono funzionare solo con un Heat Link. Heat Link viene collegato alla caldaia o al riscaldatore elettrico e comunica (in modalità wireless o tramite il cablaggio esistente del vecchio termostato) con il termostato Nest, che gli invia i comandi per accendere, modulare (a seconda dei casi) o spegnere il riscaldamento.

Collegamento del box Heatlink a un radiatore elettrico

heatlink google nest thermostat

Principio di collegamento Termostato intelligente connesso Google NEST – box Heatlink

 

PS: Il cavo mostrato nello schema tra Heatlink e il Google NEST viene utilizzato solo se è già presente in casa. In caso contrario, il Google Nest viene collegato alla presa di corrente più vicina tramite una base alimentata e comunica via radio con Heatlink.

Come per qualsiasi riscaldamento elettrico, è necessario un termostato NEST per ogni zona della casa (cucina, soggiorno, camera da letto, ecc.) e un ricevitore (o Heatlink box) per ogni radiatore da controllare..

Google consiglia di rivolgersi a un professionista per l’installazione di Google Nest di seconda e terza generazione.

Cablaggio della scatola Heatlink – fonte Google

Cablaggio della scatola Heatlink – fonte Google

Schema standard non applicabile ai radiatori elettrici con potenza superiore a 690W

Schema standard non applicabile ai radiatori elettrici con potenza superiore a 690W

heatlink google nest thermostat

Cablaggio della scatola Heatlink – fonte Google

IMPORTANTE:

Un punto importante da non trascurare è l’installazione da parte di un professionista. Come indicato nelle specifiche del dispositivo, il relè a contatto incorporato non può commutare correnti superiori a 3A o inferiori a 700W (Pw=U.I=230 Volts x 3A = 690W). Ciò significa che il Google NEST non può controllare in modo nativo i radiatori elettrici con una potenza superiore a 700 W, il che riduce notevolmente le possibilità.

Fortunatamente esiste una soluzione alternativa, ovvero l’installazione di un contattore da 25A e di un interruttore automatico da 16A per ogni radiatore elettrico da collegare, tramite uno schema di cablaggio specifico. È ovvio che questa operazione deve essere eseguita da un professionista. Il materiale aggiuntivo richiesto (contattori) può quindi far lievitare rapidamente il conto. È necessario pianificare il cablaggio tra il quadro elettrico in cui si trovano i contattori/interruttori e il collegamento termico di ciascun radiatore.

Schema con contattore da 25A e interruttore automatico da 3A - Tutte le installazioni elettriche devono essere eseguite da un elettricista.

Schema con contattore da 25A e interruttore automatico da 3A – Tutte le installazioni elettriche devono essere eseguite da un elettricista.

Infine, sul termostato NEST si deve scegliere l’impostazione «Radiatori». Nota bene: Google non fornisce alcuna garanzia sui potenziali risparmi energetici, dichiarando: «Non forniamo alcuna garanzia sui risparmi energetici, che dipendono dal vostro utilizzo, dalle condizioni atmosferiche e da altri fattori. Per saperne di più, visitare nest.com/eu/savings.»

Per saperne di più su radiatori e riscaldamento elettrico

File esperto: Centralizzare il controllo del riscaldamento collegato con TYDOM 1.0

File esperto: Quale termostato intelligente scegliere per risparmiare energia?

File esperto: Quali sono le caratteristiche del radiatore ideale?

File esperto: Come si può stimare facilmente il numero di radiatori elettrici e la potenza termica necessaria per le proprie esigenze?

Come scegliere un radiatore a infrarossi: I migliori radiatori a infrarossi

File esperto: Perché e come aumentare la temperatura percepita in un stanza riscaldata?

File esperto: Come si possono riscaldare in modo efficiente spazi complessi o molto difficili da isolare?

File esperto: Come riscaldare una veranda in modo efficiente?

IT-FOX85

Résumé
CONTROLLARE IL RISCALDAMENTO ELETTRICO CON IL TERMOSTATO CONNESSO DI GOOGLE NEST
Titre de l'article
CONTROLLARE IL RISCALDAMENTO ELETTRICO CON IL TERMOSTATO CONNESSO DI GOOGLE NEST
Description
Gestione del riscaldamento elettrico con un termostato intelligente connesso NEST di Google
Auteur
Foxof
Foxof
Meilleures innovations pour l’habitat